Monday, August 25, 2008

The Burner

Omaggio a uno dei luchadores creati dal mitico Sig. Officina Infernale nel suo fumetto "Iron Gang".


Wednesday, July 02, 2008

Ultime Visioni

Tra le ultime visioni mi hanno particolarmente colpito queste. Si tratta perlopiù di recuperi di film degli ultimi due o tre anni che mi erano sfuggiti, consigliati da amici e che a mia volta "giro" a chi capita da queste parti.

La Promessa dell'Assassino:
David Cronenberg dirige per la seconda volta Viggo Mortensen, alle prese con una storia di violenza metropolitana dopo l'ottimo "A History of Violence".

Mortensen e Cassel, cruenti esecutori agli ordini di un boss della mafia russa, si muovono in una Londra umida e sporca, sullo sfondo l'omicidio di una giovane prostituta e la ricerca del suo diario, che potrebbe far crollare in un attimo un'intera organizzazione criminale.




Sunshine:
Scritto da Alex Garland e diretto dal Boyle di Trainspotting. Il sole si sta spegnendo. L'unica soluzione è lanciarvi all'interno una bomba all'idrogeno grande quanto l'isola di Manhattan. Il primo tentativo fallisce. Dell'astronave inviata a sganciare la bomba e del suo equipaggio non si hanno più notizie.
Una seconda missione viene approntata, ma il viaggio dura otto anni, e tra incidenti, tensioni tra l'equipaggio e strani ritrovamenti se ne vedranno di tutti i colori.
Mi ha ricordato molto le atmosfere di un certo cinema di fantascienza degli anni 70/primi 80, come La Seconda Odissea e Atmosfera Zero.





The Descent:
E' il secondo film che vedo di Neil Marshall, ma se continua così (e non lo rinchiudono) siamo davanti a un nuovo John Carpenter!
Da vedere, soprattutto se siete claustrofobici ;)






Karas:

Si tratta di un anime realizzato dalla Tatsunoko per celebrare il quarantennale di attività.
La storia ricorda per certi versi il Devil marvelliano, con un giustiziere superumano "di quartiere" alle prese con un suo simile rinnegato e creature sovrannaturali che si nascondono tra i comuni cittadini.
Il pezzo forte sono le scene d'azione, coreografate in maniera spettacolare e realizzate con un efficace mix di computergrafica e animazione tradizionale.

Monday, April 07, 2008

Death Race 2000

Finalmente sono riuscito a vederlo!!!






Trashissimo!
Trovate come il Frankenstein Driver, costruito coi pezzi dei piloti morti nelle gare precedenti, o l'Euthanasia Day, valgono da sole la visione di questo delirio!!!
(ci ho infilato anche una delle mie canzoni preferite!)

Sunday, April 06, 2008

Lithium Fall (Heavy Metal Magazine di Maggio)

Beh, è innegabile.. La prima volta che ho visto scritto "Script by Alessio Landi" sul sito ufficiale della rivista mi ha fatto un certo effetto...



Thursday, March 06, 2008

TokyoStomp!

Due pagine della storia breve "Tokyostomp!".









Saturday, March 01, 2008

B,W & R

Studio per un personaggio:















Ne riparliamo tra un pò...

Wednesday, February 20, 2008

Cosa bolle in pentola

E' da un bel pò che non aggiorno! Nel frattempo la Terra ha compiuto un pò delle sue solite, abituali scampagnate intorno al Sole, la stagione è rimputtanita e i progetti in cantiere sono aumentati non poco.
A partire dalla nuova (e speriamo definitiva) cover di Namtar Rising, il 50% del flip book Voodoo Studio, ad opera di Elia Bonetti.


Sull'altro lato del flip book Voodoo Studio troverete "Iron Gang's Halloween Monsters Party Massacre", ad opera dello scatenato Sig. Officina Infernale.
Date un occhio al suo blog, merita!!!

Intanto si prepara l'esordio oltreoceano di Primo Freddo, storia già pubblicata da noi sull'antologico "Monstars N.1" scritta dal qui presente per i disegni della brava Laura Spianelli. Verrà pubblicata sulla rivista Heavy Metal, che dovrebbe a seguito ospitare un altro nostro progetto nato ad hoc per loro.
Ecco una preview delle matite:



Ci sono in marcia anche altri progetti, tra cui un lavoro su un certo personaggio "indy" di un certo rilievo e altre cose qui e là...
Ma è ancora presto, quindi per il momento...
TH-TH THAT'S ALL FOLKS!!!

Monday, January 21, 2008

Spoiler!

Sarà davvero lui?







Mmm...

Friday, January 18, 2008

SHAMO!!!


Non vado pazzo per i manga. Appartengo alla generazione cresciuta a suon di Mazinga e Uomo Tigre, ma per non so quale motivo sono pochi i manga o gli autori che mi piacciono.
Mi piacciono molto i disegni di Shirow e Nihei, qui e là serie come Akira, JoJo, 20th century boys e Guyver... Avevo iniziato a leggere gli alboni di Nausicaa, prima del tracollo della Granata che lasciò la serie a metà, e poco altro.
Ora di queste eccezioni entra a far parte di prepotenza (è il caso di dirlo) questa saga crudele e realistica, scritta da Izo Hashimoto e disegnata da Akio Tanaka.
E' la storia di Ryo Narushima, studente modello che uccide i genitori in preda a un apparente e ingiustificato raptus omicida. Preso di mira dai bulli del riformatorio in cui viene rinchiuso, il ragazzo si salva solo grazie all'innata aggressività e al maestro di karate che gli insegna a focalizzare la rabbia repressa.
Il tutto raccontato in maniera estremamente realistica; Non aspettatevi colpi proibiti che fanno esplodere le gonadi dopo 3 giorni o calci volanti partiti dalla vetta del K2. Qui un pugno in faccia fa male davvero, e il colpo più proibito è un calcio nei coglioni o la sana vecchia testata in bocca.
Alcune scene rimangono impresse a fuoco nella memoria, come lo stupro e la sua conseguenza, il maestro di karate e la sua storia, o lo scontro tra Ryo e Kim nella capanna degli attrezzi.
Sorprendente l'abilità e la sintesi narrativa dello sceneggiatore, che con pochissimi dialoghi porta avanti magistralmente la storia. Un albo di circa 200 pagine si legge molto rapidamente, cosa che di solito mi farebbe storcere il naso, ma non in questo caso, visto quanto ci si sofferma ad ammirare i disegni di Tanaka. Ho recuperato i primi 3 volumi, per ora, e me li sono divorati! Questa roba da dipendenza!!!

Wednesday, January 09, 2008

Fantascienza

Rifiuti
1988. Di Carlos Trillo (Storia) e Juan Gimenez (Disegni).






















Napoli
2007/08. Di AA/VV










Bravi tutti.

Thursday, January 03, 2008

Tra l'idea e il foglio...

A volte, dopo il profiterol, mi pongo grandi domande.

Anzi: GRANDI DOMANDE!

Ecco la prima:



Parto da questa immagine realizzata da Tim Bradstreet, uno dei miei disegnatori/illustratori preferiti, per porre una domanda che credo possa interessare diversi amici lettori e autori di fumetti.
Le foto, le scansioni, le texture, i modelli 3d, Photoshop... Chi fa fumetti si accosta sempre più spesso a mezzi tecnologici, dall'usare le foto come semplice riferimento per una posa o un'inquadratura difficile ai fondali fotografici filtrati a photoshop, ecc...

Personalmente trovo fantastica l'applicazione di qualsiasi mezzo al fumetto (ma anche al cinema, alla musica, ecc...).
Ben venga qualsiasi novità in grado di ampliare le possibilità espressive di un media, soprattutto il fumetto, che rispetto ad altre forme di arte/intrattenimento pare proprio aver bisogno di una marcia in più.

Vi prego! Ditemi che non sono il solo a pensarla così!!!